Il mio Mondo e le sane abitudini

“In viaggio per Nutrilandia” – Progetto di educazione alimentare

Finalità ed obiettivi del progetto

  • Comprendere “l’importanza” che una sana ed equilibrata alimentazione ha per il benessere individuale e collettivo.
  • Elaborare tecniche di osservazione e di “ascolto” del proprio corpo per distinguere i momenti di benessere da quelli di malessere.
  • Imparare a conoscere gli stati fisici personali (sintomi di benessere – malessere) e a individuare le possibili cause che li hanno determinati.

Descrizione del progetto – attività previste

  1. Valutare la composizione nutritiva dei cibi preferiti
  2. Riconoscere le esigenze del proprio corpo e individuare l’alimentazione più adeguata alla sua crescita
  3. Descrivere la propria alimentazione e distinguere se ci si nutre o ci si alimenta
  4. Individuare la dieta più adeguata al proprio corpo e alle proprie esigenze fisiche
  5. Comporre la razione alimentare giornaliera secondo le indicazioni della PIRAMIDE ALIMENTARE
  6. A tavola mantenere comportamenti corretti (tempi distesi, masticazione adeguata…)
  7. Ricerche e valorizzazione di piatti a base di verdura, legumi e pesce
  8. “IL LATTE” come importante fonte di principi nutritivi, in particolare di proteine e di calcio
  9. Realizzazione di giochi e spettacoli in grado di enfatizzare le principali caratteristiche nutrizionali degli alimenti target
  10. Realizzazione di cartelloni per conoscere la stagionalità degli alimenti
  11. Organizzazione di una “giornata speciale” per consumare tutti insieme una buona prima colazione in classe
  12. Giochi volti a familiarizzare con gli alimenti
  13. Composizione di storie, fumetti…

Metodologie adottate 

  1. Intervenire alle radici dei comportamenti dei bambini con una metodologia educativa pluri, inter e trans disciplinare, lontana da forme di imposizione
  2. Motivare e coinvolgere attivamente i bambini in operazioni in cui si vedano protagonisti. Saranno presenti elementi quali “gioco”- “sfida”- “fantasia” e “curiosità”
  3. Partecipazione dei genitori
  4. Cultura del gusto per un recupero delle tradizioni alimentari
  5. Ascolto – attività laboratoriali – lezione frontale – lavoro di gruppo – classi aperte – rielaborazione orale – conversazione – attività manipolative

Strumenti previsti

  • Testi,
  • riviste,
  • immagini,
  • CD, audiocassette musicali,
  • internet
  • visita ad una fattoria ben organizzata,
  • visita allo stabilimento “GRIFO-latte”,
  • contatti con i pescatori di San Benedetto del Tronto
  • decorazione, con tecniche varie, di oggetti di legno e vetro

Risultati attesi

  • Conoscere gli alimenti e i cibi e la loro combinazione
  • Conoscere il fabbisogno energetico
  • Conoscere i tipi di dieta e mettere in atto comportamenti alimentari corretti

Materiali, dei servizi, consulenze e visite previste per la realizzazione del progetto

  • Materiale facile consumo
  • Alimenti da manipolare (latte, cioccolato, frutta di stagione)
  • Formine per budino
  • Gelatiera
  • Oggetti di legno e vetro per il “Mercatino di fine anno”
  • Dietologa ed esperta in alimentazione
  • Esperto dei programmi naturalistici“Fattoria didattica Umbria antica” di TORREORSINA (TR)
  • Servizio informativo Capitaneria di porto e/o associazione pescatori – San Benedetto del Tronto
  • Visita alla Fattoria didattica Umbria antica- Torreorsina (TR)
  • Stabilimento “GRIFO-LATTE” di Norcia
  • Porto di San Benedetto del Tronto

Classi coinvolte: I° A e I° B della Scuola Primaria di Cascia 

Numero alunni coinvolti: 30

Referente: ins. Caterina Fiordiani 


Il progetto è stato finanziato dalla Direzione Regionale Attività Produttive – Servizio Sviluppo Rurale sostenibile della Regione dell’Umbria nell’ambito del “Progetto di comunicazione ed educazione alimentare” (2005/06).
  Vedi il progetto (40 kb)